domenica 29 gennaio 2012

Tortelli o meglio tordelli della nonna Diva

Tortelli della Diva
Non so se questa sia la ricetta originale del classico piatto della cucina italiana, sicuramente sono i tortelli che faceva mia nonna, che ha sempre fatto mia madre e che oggi faccio anch’io. 

Quando ero piccola, tutti quei gesti quotidiani come preparare il pranzo, o fare una torta che noi figli potessimo mangiare a colazione o a merenda mi sembravano solo la normalità. Quando sono cresciuta, ho ritrovato dentro a quei gesti, tutta la generosità e l’amore di una mamma….la mia! Si perché cucinare per gli ali altri, per la propria famiglia è una forma d'amore, lo stesso amore che lei oggi mette nel preparare le minestrine per Jacopo, il bimbo di mia sorella o nel far trovare a Dario il suo piatto preferito ogni volta che andiamo a trovarla.

Svegliarsi la domenica all’alba per riuscire a fare i tortelli o i ravioli o le lasagne, poi occuparsi di tre bambini, andare alla Messa e poi finire di preparare il pranzo o piuttosto regalare una torta per il compleanno di un cugino o uno zio, a me sembrava soltanto quello che una mamma doveva fare…invece poi ho capito, diventando grande, che non era una cosa scontata ma un regalo.

Oggi cucino spesso con Dario, il mio piccolino, ed è bellissimo pasticciare insieme, lui con il suo grembiulino e il cappello da cuoco che gli ha regalato lo zio Gianni, io cercando di non sporcare tutta la cucina. I tortelli della nonna Diva sono uno dei suoi piatti preferiti.....speriamo che la tradizione continui.



Chiedere le ricette a mia madre non è facile perché lei, da una vita, fa tutto a occhio e non pesa mai nulla! Perciò sapere le proporzioni esatte e riprovare a fare le ricette è, a volte, un mezzo miracolo. La sua ricetta dei tortelli è questa:

Per la pasta:

Farina 400 gr
Uova 4
Sale un pizzico

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciare riposare in frigo per un’oretta.
Se si utilizzano meno uova o se il composto risulta un po’ duro si può aggiungere acqua tiepida.

Per il ripieno:

Carne di maiale magra (arista) 250 gr
Mortadella 150 gr
Prosciutto Crudo 150 gr
Parmigiano 150 gr
Uova 2
Burro 20 gr
Alloro una foglia

Tagliare a dadini la carne di maiale, rosolarla nel burro e alloro e tritarla con la mortadella e il prosciutto crudo.  Aggiungere il parmigiano grattugiato, le uova e aggiustare di sale. Formare un composto morbido.

A questo punto stendere la pasta in strisce di circa 10 cm di larghezza e fare tanti piccoli mucchietti di farcia, ben distanziati gli uni dagli altri. Richiudere con un’altra striscia di pasta e, utilizzando una rotellina, tagliare i tortelli.

Per il ragù:

Carne di manzo 500 gr
Concentrato di pomodoro un vasetto
Cipolla 
Carota
Sedano

Fare il soffritto con le verdure sminuzzate, poi aggiungere la carne di manzo tritata e rosolarla per alcuni minuti. Si può aggiungere un pochino di vino rosso per dare un po’ di profumo. Aggiungere il concentrato di pomodoro, aggiustare di sale e pepe poi far cuocere per almeno un’ora.

Lessare i tortelli in abbondante acqua salata per circa 5 minuti e condire con il ragù.

4 commenti:

  1. Splendida introduzione e ottima ricetta grande Anna

    RispondiElimina
  2. Pino dell'abetone29 gennaio 2012 21:00

    Ottimo piatto da gustare anche tra i nostri boschi

    RispondiElimina
  3. Molto bello il blog! Però, essendo il piatto della tradizione di tutta la Versilia, si chiamano torDelli! sennò si torna agli anni '80, dove la tipicità era una colpa da cancellare. Io ci faccio, oltre a prepararli, mangiarli, selezionarli, anche gli itinerari enogastronomici (le vie del Tordello) e rompo le scatole a tutti i turisti perché li chiamino come si ...chiamIno!

    Un saluto!

    Diego

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andiamo con ordine: 1. grazie per il blog. 2. La nonna Diva è garfagnina e anche la ricetta lo è. 3. Hai ragione, in buopna parte dell aToscana si chiamnbo tordelli e mi hai convinto cambio il nome. Ciao a presto.

      Elimina