martedì 14 febbraio 2012

Arroz con coles de Bruselas - Riso con cavoletti di Bruxelles

Riso con cavoletti di Bruxelles
Eh no! Lo sapevo… impegni familiari nel weekend, lunedì faticoso per antonomasia, ed ecco che mi ritrovo a scrivere per San Valentino. Ma niente paura, non posterò di torte a cuore o menù afrodisiaci per risvegliare la passione nel partner, non parlerò d’amore.... Almeno non oggi, perché vorrei  invece parlare della mia attitudine per l’orto. San Valentino mi fa pensare alla primavera che si avvicina, le giornate si allungano ed è tempo di pensare alla nuova semina. 
 
Generazioni di contadini, nella mia famiglia, hanno scritto nel mio Dna la passione per la terra, le piante e gli ortaggi. Ho iniziato ad appassionarmi con le piante da appartamento, prendendo in viaggio di nozze semi di alcune varietà hawaiane, che ho piantato poi a casa. Il risultato è che ho nel mio soggiorno una bella pianta verde, stile ficus, della quale non ricordo il nome, che fiorisce ogni anno e mi riempie di soddisfazione.  Poi le specie si sono moltiplicate e ora ho piante grasse, agrumi, peperoncini e via dicendo. Che devo dire …..mi affeziono, perché ogni pianta mi ricorda la persona che me l’ha regalata o il luogo dove l’ho acquistata o, più semplicemente, perché fa dei fiori bellissimi.

L’orto è venuto dopo, cercando di conquistare, anno dopo anno, un po’ di spazio nel giardino, sacrificando il prato all’inglese che mio marito aveva seminato e del quale era, ed è, gelosissimo. Nella mia strisciolina di terra, coltivo molti ortaggi, pochi esemplari ma molte specie diverse e quest’anno ho voluto strafare: mi sono detta <<perché non provare anche l’orto invernale?>> 

 E allora sono arrivati carciofi, cavolo verza, cavolfiore, broccoli e cavoletti Bruxelles.  Di questi ultimi non avevo mai visto la pianta … e che soddisfazione 
piantare un seme e poi veder crescere i cavoletti attaccati al fusto, prima come piccole gemme poi, foglia dopo foglia diventare quelli che conosciamo.



Questa ricetta arriva dalla Spagna, da una rivista di cucina che mi ha portato un’amica spagnola. Ho voluto provarla per trovare un modo nuovo di cucinare i cavoletti. A me è piaciuta molto.

Riso per 4 persone:

Cavoletti di Bruxelles 300 gr
Riso 200 gr
Uvetta 100 gr
Mela 1 (Golden)
Brodo vegetale ½ litro
Aglio
Sale
Pepe
Olio

Far appassire l’aglio in due cucchiai di olio poi toglierlo. Tagliare i cavoletti lavati a listarelle e saltarli nell’olio per 5 min. Aggiungere il riso, salare e pepare poi aggiungere via via il brodo. Mettere l’uvetta a bagno in acqua tiepida per 10 min. poi aggiungerla al riso. Sbucciare la mela, tagliarla a dadini e terminare la cottura.

1 commento:

  1. Ricetta particolare....ma da provare!!!!!

    RispondiElimina