venerdì 10 febbraio 2012

Ravioli neri di patate e baccalà




Ah il baccalà! Come si fa a non amarlo? Pensare che, quando ero piccola, non sopportavo neanche l’odore, ma i gusti cambiano …eccome se cambiano. Il baccalà è la versione sotto sale del merluzzo, diversamente dallo stoccafisso che è merluzzo essiccato.

Il baccalà è un pesce fantastico che si sposa con tantissimi ingredienti e diventa facilmente un antipasto, un primo, un secondo, uno stuzzichino o un piatto unico. Boh magari qualcuno avrà sperimentato anche un dolce chissà! Anche se dubito visto che, anche dopo molte ore in ammollo, risulta ancora salato e saporito.

Ricordo di averne mangiato tantissimo in Portogallo, dove il bacalhau appunto, è un’istituzione nazionale. Qualsiasi trattoria offriva almeno un piatto di baccalà nel menù del giorno… e mangiarlo era un’opportunità da cogliere come salire sul famoso Tram 28 o perdersi tra le viuzze dell’Alfama o del Bairro Alto o ancora, prendere un caffè con Pessoa nel Cafè a Brasileira….. 

Per celebrare questo personale tributo al baccalà, volevo presentare un modo, un po’ diverso dal solito di cucinarlo: semplice ma di grande effetto. I ravioli neri di patate e baccalà possono essere conditi anche con un sugo di pomodoro ma io ho voluto fare una trabaccolara: piatto tipico della tradizione viareggina che deve il suo nome al trabaccolo, un'imbarcazione utilizzata dai pescatori. Un piatto povero, realizzato con pesci di fondale che, al mercato del porto, restavano invenduti (la gallinella, lo scorfano, le tracine.).

Per la pasta:

Farina 400 gr
Uova 4
Nero di seppia 1 sacca o 1 bustina
Sale

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido. Far riposare in frigo per 1 ora.

Per la farcia:

Patate 200 gr
Baccalà 200 gr
Prezzemolo tritato 1 cucchiaio

Lessare le patate, schiacciarle ed unirle alla polpa cruda di baccalà  e al prezzemolo.
A questo punto tirare la pasta, distribuire la farcia e fare i ravioli. Lessarli in abbondante acqua salata per 5/7 minuti e condirli.

Per la trabaccolara:

Pescato del giorno: 300 gr
Aglio
Peperoncino 1
Vino bianco ½ bicchiere
Polpa di pomodoro  2 cucchiai
Prezzemolo

Fare un soffritto con aglio e peperoncino, unire i filetti di pesce, salare e profumare col vino bianco. Unire la polpa di pomodoro e il prezzemolo. Far cuocere alcuni minuti.

1 commento:

  1. Complimenti un blog dalle mille risorse

    RispondiElimina