venerdì 20 aprile 2012

Spaghetti primavera, totanetti e pomodorini


Spaghetti totanetti e pomodorini
Basta voglio la primavera! Dopo essere stata svegliata, stamani presto, da un temporale con i fiocchi ed essere stata costretta ad uscire di nuovo con l’ombrello, ho deciso che se la primavera non c’è fuori….la voglio almeno dentro casa. Oggi sono andata alla serra, dove mi reco ogni anno, e ho preso qualche piantina fiorita e poi ho cucinato un piatto che mi ricorda l’estate, così, chiudendo gli occhi, potevo immaginare di essere sotto il gazebo in giardino, a mangiarlo dopo una giornata al mare.

Se è vero che la mente ha il controllo su tutto….voglio provare con la forza di volontà a sentire il sole e il vento e non tutta questa umidità. Mia madre, che ha un proverbio per qualsiasi situazione, mi ha detto giusto ieri: ad aprile ogni giorno un barile! E va bene, se è così che deve essere, sopportiamo, ma io voglio provarci lo stesso……hai visto mai che portasse via le nubi?


Ed ecco la mia ricetta antipioggia semplice e gustosa. Pochi totanetti freschi, di quelli piccolini, ma che ti fanno sentire il profumo del mare, qualche pomodorino ben maturo, una foglia di basilico e il gioco è fatto.
Ho aggiunto un vino bianco fresco, un Panterino dellecolline lucchesi Tenuta di Forci che avevo in frigo e….mi è sembrato di vedere un raggio di sole.


Spaghetti 350 gr
Totanetti freschi 200 gr

Pomodorini datterini 5/6
Aglio 1 spicchio
Peperoncino
Basilico
Sale
Vino bianco o cognac per sfumare

Mettere l’acqua a bollire. Pulire i totanetti privandoli dell’interno. Fare il soffritto con l’aglio e poi aggiungere il peperoncino. Aggiungere i pomodorini  e salare. Dopo qualche minuto unire i totanetti, salare e sfumare con il vino bianco (a me piace anche un goccino di cognac al posto del vino perché è più profumato). Qualche minuto e aggiungere il basilico poi spegnere il fornello.

Nel frattempo mettere a cuocere gli spaghetti che vanno tolti alcuni minuti prima di raggiungere la cottura. Scolare gli spaghetti e unirli al sugo, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura degli spaghetti. Finire di cuocerli nella padella, rigirandoli spesso, in modo da amalgamarli bene al sugo. Una foglia di basilico e il piatto è pronto. Servire subito perché tende a freddare velocemente.

4 commenti:

  1. ogni volta mi fai venire l'acquolina in bocca! attenta che un giorno di questi mi ritrovi fuori dalla porta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari! La prossima volta che torni al paesello vi aspetto...

      Elimina
  2. ce l'ho fatta! Laura

    RispondiElimina
  3. What a simple, yet elegant and easy dish! This dish would make my family happy! Thanks for commenting on my blog, Cafe Lynnylu!

    RispondiElimina