mercoledì 1 agosto 2012

Torta di ricotta, mascarpone e marmellata per un pomeriggio d'estate in piscina


Torta di ricotta, mascarpone e marmellata
Nella vita si incontrano tante persone e , per chi, come me, ha interessi vari, ha frequentato corsi, ha qualche anno di esperienza (diciamo così), il numero delle persone con le quali si ha avuto a che fare aumenta notevolmente. Ma quanti di questi individui puoi definire amici? 


La mia visione dell’amicizia, fino ad una certa età, è stata totalizzante nel senso che avevo una o più amiche del cuore con le quali condividevo tutto, soprattutto il mio tempo poi, con l’età e la famiglia, il rapporto con gli amici è cambiato, si è rarefatto ma non per questo è meno importante. Ho amiche che sento una volta l’anno, ma quella volta è come se non ci fossimo mai lasciate, abbiamo solo più cose da dirci. 



In uno dei vari corsi che ho seguito in vita mia, ho conosciuto Dunja, una ragazza spagnola con la quale ho legato particolarmente, tanto da far nascere una bella amicizia. Sono passati gli anni, lei ha cambiato residenza varie volte, si è sposata ed ha tre splendidi figli e da poco è tornata a vivere vicino. 


Racchiude molti degli stereotipi legati agli spagnoli: è solare, divertente, un vulcano di energie, sempre pronta al divertimento, parla velocissimo e ad un volume non proprio a norma di legge però, quando si tratta dell’educazione dei suoi figli si trasforma in una tata tedesca, imponendo regole ferree, mettendoli, per esempio, a letto alle 20.00 ogni sera, anche se c’è sempre il sole. 


Ha studiato per un po’ in Spagna, ha fatto le superiori in un collegio inglese e frequentato l’Università in Italia, con il risultato di parlare non tre lingue ma una sola che è la somma delle tre….conia neologismi continuamente e per non perderti, devi seguire il filo del discorso con attenzione altrimenti sono guai……


Vive con la famiglia nella villa di dei suoi genitori, una villa borbonica bellissima che suo padre ha riadattato in stile spagnolo. 


Quando ci invita in piscina o a cena è sempre una festa, io le propongo ogni volta di adottarci, o almeno di affittarci una delle numerose stanze ma niente…e allora mi accontento anche di passarci una giornata. Sono stata con Dario in piscina e, per far fare merenda a tutti i bambini, ho preparato una torta fresca, da tenere in frigo che hanno apprezzato davvero tutti i presenti, tanto che per penitenza, dato che la proprietaria ne aveva mangiata troppa, mi è toccato fare un’ora di acquagym insieme a lei.


Biscotti secchi 
(tipo marie) 200 gr
Ricotta
 250 gr 
Mascarpone 250 gr 
Burro 100 gr 
Uova 3 

Zucchero 80 gr
Bustina di vanillina
1
Farina 
1 cucchiaio
Marmellata ai frutti di bosco
Gocce di cioccolato bianco per decorare

Tritare finemente i biscotti e mescolarli al burro sciolto.
Rivestire una teglia con la carta forno (suggerimento: per fare in modo che i bordi siano il più regolare possibile, tagliare la carta da forno utilizzando le misure precise della tortiera. Basta segnare con una matita il diametro della base, tagliarlo con le forbici e farlo aderire utilizzando un po’ di burro sciolto. Lo stesso vale per il bordo). 

Versare il composto ottenuto nella tortiera e schiacciare bene. Lasciar riposare in frigorifero.
Mescolare la ricotta, il mascarpone, i tuorli, la vanillina e lo zucchero poi aggiungere  gli albumi montati a neve, mescolate tutto con delicatezza e versate il composto sulla base di biscotti. Mettere in forno a 180° per 30/40 minuti.
 Togliere la torta dal forno e farla raffreddare. Spalmare la torta di marmellata ai frutti di bosco (o a piacere) e decorare con gocce di cioccolato bianco.
Conservare in frigo e servire fredda.

20 commenti:

  1. Che meraviglia questa casa! E la cucina poi: impazzirei per un posto così! Sul concetto di amicizia abbiamo idee molto simili: da "piccole" è totalizzante, poi diventa più selettivo e si approfondisce.
    Sta di fatto che avere un'amica con cui condividere una crostata così buona in un posto così bello è davvero una gran fortuna!
    baci, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sulla casa...come ho detto mi ci trasferirei subito cane compreso. Grazie e buona giornata.

      Elimina
  2. La casa è molto bella ma credo che la vera bellezza stia nelle persone che la abitano, giusto? Io mi accontento di condividere la torta... eheheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Enrica la casa da sola, se pur bella, è solo un oggetto, sono le persone che la animano che la rendono speciale.Ciao a presto.

      Elimina
  3. Lo sai, lo sai che stasera io faccio questa torta con la mia amica del post, quella un po' in crisi? Una bella coincidenza!!!! E quanto è vero che le amiche, quelle vere, non si perdono mai ed è come sentirsi tutti i giorni anche se ti senti una volta al mese..... e ci credo che ti vuoi fare adottare, guarda che villa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? ma guarda il caso a volte! Spero che tu possa consolare un pò la tua amica almeno prendendola per la gola. Ciao a presto.

      Elimina
  4. Annarita, più ti leggo e più mi piaci. Ecco, andava detto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie....troppo buona. Ciao a presto.;-)

      Elimina
  5. Wowww deve essere una ragazza molto speciale!!!! bellissima la loro villa!!! Condivido il tuo concetto sull'amicizia! Ottimo il dolce invece.. Baci e torna a trovarmi.. mi farebbe piacere!!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia. Tornerò sicuramente. Ciao a presto.

      Elimina
    2. non ho dubbi che tutti abbiano gradito una così fresca e golosa merenda!! la tua amicizia sembra piuttosto coinvolgente e simpatica, fortunata te ^___^ ciao!

      Elimina
  6. Che pomeriggio meraviglioso e quella torta... una gola... non ho ancora pranzato e sono qui che sbavo davanti lo schermo XD
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me succede a volte di guardare tanto intensamente qualche piatto davanti al video e cercare di morderlo.... Grazie ciao a presto.

      Elimina
  7. non è facile conservare amicizie che durano una vita. se dovessi pensare a me, direi che ho un'unica amica dai tempi della mia fanciulezza. ci si perde, inevitabilmente. ma quando accade il contrario, è una grazia di dio!

    beh, diciamo che se la tua amica ci mette la casa e tu la torta mi autoinvito!!!!
    buona giornata
    irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affare fatto sei ufficialmente invitata. Ciao cara a presto.

      Elimina
  8. Eccomi qua! Sono venuta a fare la tua conoscenza e mi sono unita al tuo blog!
    Ora me lo guardo tutto!
    Ciao,
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego fai pure come se fossi a casa tua...benvenuta.

      Elimina
  9. E' splendido riuscire a mantenere delle amicizie con il tempo ... e la tua torta è davvero goduriosa!
    Grazie mille per il tuo consiglio, mi piace davvero!
    Un bacioneee
    Monique

    RispondiElimina