mercoledì 15 agosto 2012

Torta Priscilla ....... Ciambellone con esplosione di frutta e fonduta di cioccolato al peperoncino


Torta Priscilla

Tutto è cominciato davanti all’Imperial Hotel di Sidney, quando mio fratello e mia cognata, che erano in Australia già da un mese per girare un reportage di viaggio per la televisione, decisero che, tutti insieme, avremmo fatto il tour della città, avendo come guida una drag queen. Con parrucche colorate, a fianco di Mitzi, un signore di mezza età, un tantino sovrappeso, vestito con un bustino strettissimo che sfidava le leggi della fisica e lustrini e paillettes, ci siamo divertiti moltissimo. Il tour terminava nel bar dell’Imperial Hotel, noto locale della città, punto di ritrovo della comunità gay e lesbica di Sidney e dove Mitzi, nella location che era stata del film Priscilla la regina del deserto, si esibì in un balletto.


Appena rientrata dal viaggio ho voluto vedere quel film che non avevo mai visto, mentre mio fratello e mia cognata continuarono il giro, seguendo le orme di Priscilla, fino ad Alice Springs.


Il film racconta di tre transessuali che si esibiscono in gay bar di Sidney. Quando il compagno di uno di loro muore, decidono di andare fino ad Alice Springs dove la ex moglie di Mitzi, il protagonista, ha un ingaggio per loro. Per trasportare gli ingombranti costumi di scena, affittano un torpedone che, ribattezzano, Priscilla. Le loro solitudini si legano in una amicizia forte e il viaggio che intraprendono non è soltanto fisico ma anche interiore, soprattutto per Mitzi che scoprirà di avere un figlio di 8 anni. Il film è divertente, irriverente, tenero e ricco di umanità, giocato tra il dover e il voler essere dei protagonisti, accompagnato da stupende immagini dell’Australia e da una colonna sonora degna della migliore disco music. Il film ha vinto l’Oscar per i costumi ed oggi è diventato un famoso musical.

La scena del bar - Tratto da Priscilla la regina del deserto


Questa pellicola mi ha ispirato un ciambellone soffice (quello di Adelaide Melles che proviene da vecchi ricettari di sua madre) che, mi ricorda atmosfere di casa e di famiglia, come l’unione dei tre amici può considerarsi. La frutta multicolore e sgargiante non può descrivere meglio i costumi usati nel film e la fonduta di cioccolato al peperoncino esprime tutto il piccante e il sexy narrato nella pellicola.


Ciambellone soffice:

Zucchero 250 gr
Farina
 250 gr
Uova
 3
Olio di semi 130 ml
Acqua 130 ml
Lievito 1 bustina

Cacao amaro 
2 cucchiai

Mettere nel mixer le uova con lo zucchero e montarle fino a farle diventare spumose, aggiungere l’olio, l’acqua e la farina e il lievito setacciati.
Imburrare uno stampo a ciambella e versarvi i 3/4 del composto che risulterà piuttosto liquido. Nel composto rimasto, mettere due cucchiai di cacao amaro, mescolare bene e aggiungerlo nello stampo, sopra l’altro. Cuocere in forno caldo, a 180° per circa 40 minuti.

Per gli spiedini:

Melone
Anguria baby
Fragole
Mirtilli
Ribes
Uva
Lamponi
Kiwi

Per gli spiedini di frutta utilizzare frutta a piacere e gli stampini dei biscotti per fare le forme.


Per la fonduta di cioccolato

Cioccolato del Ghana 40,5% 100 gr
Habanero rosso qualche semino

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con alcuni semi di peperoncino che poi saranno tolti filtrando il cioccolato.

 Con questa ricetta partecipo al contest "Contaminazioni food&cinema


6 commenti:

  1. ma questa ciambella è spettacolare...complimenti!!!!!!!!!!bravissima...

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che buona! Ecco io faccio il primo i tortellini e tu la torta!! Che buon pranzo viene!! :)

    RispondiElimina
  3. E di nuovo hai centrato il senso del contest: perfetto il modo in cui hai raccontato com'è nata l'ispirazione, ottima la scelta di giocare sui colori per rappresentare la gioiosità del mondo delle drag queen, sul piccante per rievocare le atmosfere sexy e molto bello il paragone, fornito dal sofficissimo ciambellone, tra due contesti familiari, uno più comune e uno meno ma pieno di calore allo stesso modo del primo.
    Bravissima e grazie anche per questa contaminazione!
    p.s. scusami se sono passata con un po' di ritardo!
    p.p.s. ora cerco questo film perché mi ispira molto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti ma grazie soprattutto perchè mi hai dato un'occasione unica di unire il cibo ai film.....il giochino mi è piaciuto davvero molto. Se hai occasione guarda il film perchè merita. Ciao a presto.

      Elimina