giovedì 27 settembre 2012

Maionese handmade, no anzi homemade

Maionese fatta in casa

Ci sono alcune volte che sogno, ad occhi aperti, di potermi comprare un casale, di rimetterlo a posto e di trasformarlo in un B&B, magari sulle colline di Camaiore, con tanto verde intorno, viti e ulivi e potermi alzare la mattina presto, spalancare le finestre e vedere il mare. Sogno di coltivare il mio orto con le verdure di stagione tutto l’anno, di fare l’olio, il vino, avere delle galline ovaiole, una mucca per il latte che, sono sicura, finirebbe per morire di vecchiaia, degli asinelli, tanti fiori, alberi da frutto, cani e gatti. Sogno una cantina con i vini più pregiati e i liquori fatti in casa, i salumi appesi al soffitto, le marmellate e le conserve fatte da me, i formaggi. Sogno di alzarmi prestissimo la mattina e fare il pane, di vivere con il ritmo del sole e della natura, cucinare cose naturali, fatte a mano, fatte in casa. Troppo? Può darsi, ma i sogni, almeno quelli, non costano nulla.

Sono cresciuta osservando tutti i giorni i gesti di mia madre in cucina, gesti semplici e veri di chi non usa la tecnologia e la chimica per cucinare, ma la sola forza delle braccia e di chi, per fare un piatto parte dall’inizio e non dal tutto pronto. L’ho vista impastare a mano, sempre, le ho visto, anno dopo anno, fare la conserva di pomodoro, talvolta il burro, la frutta sciroppata, il minestrone estivo ed invernale, tagliando una dopo l’altra tutte le verdure fresche, sgranare i fagioli e fare anche la maionese a mano. Lo so, lo faccio anch’io, è più facile mettere nel carrello un tubetto di maionese e poi conservarlo in frigo per molti giorni, ma si può anche fare la maionese fatta in casa, magari non utilizzando dosi eccessive, e consumandola in breve tempo, senza però aggiungere additivi e conservanti ma solo uova, olio e limone. La sorpresa è che, non solo è buonissima, ma ci vuole davvero poco tempo a farla.

L’idea mi è venuta perché volevo fare un piatto che necessitava anche di maionese, perciò mi sono detta che potevo farla da me.

Mia madre l’ha sempre fatta a mano e cioè con la frusta, mantenendo regolare il ritmo e il verso di rotazione per non farla impazzire con una mano e aggiungendo con l’altra, l’olio a filo. La tendinite al polso non me l’ha permesso e la mia, infatti, non è una versione handmade ma homemade, fatta, utilizzando il robot da cucina.


Tuorli 2 uova codice 0
Olio di semi quanto riesce ad essere incorporato
Olio evo 20 ml
Limone 3 cucchiai di succo
Sale
Senape (facoltativa) mezzo cucchiaino

Mettere i tuorli nel robot da cucina (con le fruste per montare) e sbatterli per 30 secondi poi aggiungere il sale e un pizzico di senape per evitare che la maionese possa impazzire (suggerimento di Carlo Cracco in una puntata di Masterchef Italia), a seguire unire l’olio a filo con calma. Aspettare che l’olio versato sia stato incorporato bene prima di aggiungerne altro. Quando la maionese avrà preso consistenza, aggiungere l’olio evo e il succo di limone, che aiuta la salsa a stabilizzarsi. 

Ho utilizzato uova del contadino di ottima qualità, d'altronde, decidere di fare un piatto fatto in casa, predispone necessariamente all’attenzione per gli ingredienti utilizzati.

In precedenza, avevo adoperato solo l’olio evo ma il sapore della maionese era, decisamente, troppo forte, quasi amarognolo, per non parlare del colore che tendeva al giallo-verde.

13 commenti:

  1. B&B a parte (preferirei un agriturismo) sogno le stesse identiche cose sai? *_* Hai ragione tu: sognare non costa nulla! Per fortuna! :)
    Mi piace tantissimo la maionese fatta in casa...mmm che voglia che me ne hai messo! :D
    Un bacio e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche un agriturismo può andare, impegna di più ma si può fare...che dici lo compriamo a metà strada? In Liguria ti va bene?. Grazie cara e buona serata anche a te.

      Elimina
  2. Quanto mi piacerebbe avere un B&B, ma anche una sala da tè!!
    La maionese fatta in casa è tutta un'altra cosa, non c'è paragone con quella in tubetto e se fatta con il robot è davvero veloce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non poniamo limiti alla Provvidenza! Potremmo fare un B&B o agriturismo con sala da tè. Ciao e buona giornata.

      Elimina
  3. Che bella t'è venuta!!!!! Buon w.e. ;-)

    RispondiElimina
  4. Sarà l'astrologia che ci accomuna (siamo entrambe nate sotto il segno della vergine) ma io ho lo stesso tuo desiderio, anche a me piacerebbe una sala da thé e mi spingo oltre...,una sala da thé con vivaio annesso; se nel frattempo tu volessi aprire un ristorantino, considerami pure come aiutante.
    A presto
    Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok assunta...però prima dovrei testare le tue doti....quando ci vediamo ne parliamo. Ciao cara.

      Elimina
  5. brava, meglio farla in casa, così non ci sono conservanti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, porzioni piccole e sempre fresche. Ciao cara.

      Elimina
  6. Cara Annarita, il tuo è un sogno davvero meraviglioso, uno di quelli che, come dici tu, non costa niente fare e delle volte fa star davvero bene.
    Sai che una mia amica mi ha proposto la stessa cosa chiedendomi se potevo occuparmi nel caso delle colazioni? Peccato che non abbiamo il mare e non avremmo spazio per avere un orto e degli animali ... un sogno a metà insomma rispetto al tuo! ;-)
    Mia nonna faceva sempre la maionese in casa quando preparava tipo l'insalata russa o qualche antipasto ... io l'ho preparata qualche volta (ma con l'aiuto del robot ...) tra cui una aromatizzata con la scorza dell'arancia.
    Un bacione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che buona la maionese aromatizzata, bella idea...ma tu sei bravissima e di belle idee ne hai tante. Grazie. Ciao a presto.

      Elimina