lunedì 24 settembre 2012

Schiacciata con l'uva




Quando il tuo unico figlio inizia le elementari, senti come se una porta si stesse per chiudere e, mentre riponi i grembiulini e il sacchettino dell’asilo con il suo nome ricamato sopra, pensi, inevitabilmente, che il tuo cucciolo sia diventato un ometto. Che sia un ometto non c’è dubbio e lo leggo nei suoi occhi orgogliosi quando dice a tutti << sai, io non vado più all’asilo, vado in prima elementare!>> e allora ti dici che sembra ieri che lo allattavi al seno, che lo portavi al nido e bla bla bla inizi a fare bilanci, un po’ come quando finisce un anno o compi gli anni, ma non quelli con dall’1 al 9, ma quelli con lo 0, tipo 30 o 40 o…..


Dopo queste prime settimane di entrate all’alba (noi che …l’asilo cominciava alle 9) e di compiti a casa, ho iniziato a ripensare alla me 6enne in prima elementare, al primo giorno, alla classe, alla maestra e ai compagni e, sembra incredibile, ma il ricordo è vivido e, probabilmente, addolcito dal tempo. 

Schiacciata con l'uva
Ho ripreso in mano i vecchi quaderni rendendomi conto di quanto sia cambiato il metodo d’insegnamento, della serie …noi che facevamo paginate e paginate di quadretti, punti e stanghette prima di imparare a scrivere le lettere, che erano poi a, bi e ci e non a, bh e ch fonetiche come adesso. Anche sulle merende il mondo è cambiato, con mio marito parlavamo di cosa ci davano le nostre mamme per la merenda durante la ricreazione e non erano certo merendine impacchettate, colorate e con i gadgets, ma semplici fette di pane e marmellata, pane burro e zucchero e focacce semplici o con l’uva. 


Io no, ma lui, avendo abitato a San Casciano Val di Pesa per tutta l’infanzia, è cresciuto in mezzo alla campagna fiorentina circondato da viti e ulivi, facendo le capriole sull’erba, mangiando la cacciagione e vivendo il tempo dell’olio nuovo e della vendemmia. Ed è proprio con l’uva da vino che si fa la stiacciata coll’uva, l’uva canaiola per la precisione. Il Canaiolo è un vitigno che è utilizzato in Toscana, insieme al Sangiovese per dare morbidezza e colore al Chianti, ha chicchi succosi e dolci che conferiscono un gusto e un colore rosso violaceo alla schiacciata.

Approfitto per ringraziare Edvige, del blog Memento Solonico, per avermi fatto onore con il premio Simplicity



Dedico il premio a tutte le amiche blogger e non solo!




Uva nera Canaiolo 1 kg
Farina 0 500 gr
Lievito di birra un panetto da 25 gr o 7 gr di quello secco
Zucchero 200 gr
Acqua tiepida mezzo bicchiere
Olio evo
Sale

Mescolare la farina con un pizzico di sale, un cucchiaio d’olio, 4 cucchiai di zucchero e il lievito, sciolto in acqua tiepida.
Impastare bene aggiungendo altra acqua se necessario, e lasciar riposare almeno un’ora in un luogo tiepido.
Stendere i 2/3 dell’impasto, poi ungere una teglia con l’olio e coprire con circa 700 gr di uva lavata e asciugata, tre cucchiai di zucchero e due di olio. Guai a togliere i semini dagli acini, sono una caratteristica di questa schiacciata! Chiudere con il resto della pasta, avendo cura di sigillare bene i bordi poi, aggiungere l’uva rimanente, tre cucchiai di zucchero e un giro d’olio. Infornare a 180° per un’ora circa.
Farla raffreddare completamente, prima di servirla.

Con questa ricetta partecipo al Contest: Colors and food, what else? Settembre


31 commenti:

  1. ho della buona uva fragola a casa, proverò ad usarla per preparare questa splendida schiacciata, grazie ! un bacione....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, se non si ha a disposizione l'altra uva, l'uva fragola è l'ideale. Ciao Chiara un abbraccio.

      Elimina
  2. Dici bene, i tempi son cambiati!!una mia colega mi ha raccontato che hanno cambiato anche il metodo per fare le operazioni...questo sì che mi ha lasciata senza parole, per me è impensabile che possa esistere un altro modo per fare una moltiplicazione o una divisone. Chissà poi se insegneranno ancora la prova del nove.Già ai miei tempi non la insegnavano, se non fosse stato per mia mamma col cavolo che avrei potuto verificare le mie belle moltiplications!! Comunque, in bocca al lupo al tuo ometto per la nuova avventura tra i grandi!! a noi toccherà il prossimo anno.
    La tua schiacchiata è meravigliosa, da copiare e da provare, mi piace un sacco!
    buona settimana e a presto, Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già la prova del nove....l'avevo rimossa. Grazie Valentina il mio ometto , per ora, è entusiasta...speriamo che continui così. Preparati, perchè le emozioni saranno tante. Ciao un bacio.

      Elimina
  3. Anche la mia nipotina più piccola ha iniziato la prima elementare.
    Quando è tornata dal primo di giorno di scuola mi ha detto che è stato il giorno più bello della sua vita ... ieri, a distanza di una settimana e mezzo, mi ha detto che ora va "così così" ben lontana dalla sue prime considerazioni! ;-)))
    Ai miei tempi andavano già "di moda" le merendine confezionate e talvolta le focacce comprate in panetteria ...
    Certo che una schiacciata del genere a chi non piacerebbe??? Per la scuola e non solo ... una vera meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho iniziato a "farmi" di merendine del Mulino Bianco anni dopo con mia sorella, ne mangiavamo tantissime per raccogliere i punti e prendere i regali. Mio marito si ricorda ancora invece che mangiava 50 lire di schiacciata con l'uva....sarà per questo che gli piace così tanto il vino? Boh. Ciao un bacione anche a te.

      Elimina
  4. tranquilla ...mia figlia fa il terzo liceo,non lo dire a nessuno ma a me sembra ieri che le insegnavo a camminare e che qualunque problema si risolveva con una coccola della mamma e un bacino.....ora invece è tutto così terribilmente difficile! Goditi ogni anno, ogni mese, ogni giorno, perchè passano alla velocità della luce e non è facile vederli crescere e sapere di doverli lasciare andare. Lascio in un angolo la malinconia e mi faccio tirar su da questa deliziosa schiacciata, complimenti per le foto sprigionano golosità pura!
    baci all'ometto e un grosso in bocca a lupo per la sua avventura scolastica
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio Alice, ti assicuro che cerco davvero di godermi ogni istante e meno male che lui è un tipo coccolone, perchè lo riempio di baci continuamente. Ciao a presto.

      Elimina
  5. Che meraviglia di uva, annarita! E la schiacciata che ne è venuta fuori deve essere fantastica! delle mie elementari non ho proprio un ricordo bellissimo, frequentavo la scuola tedesca (fino alla quarta) e non mi piaceva per niente. solo in quinta sono passata alla scuola italiana (ma in un paese straniero) e lì ho iniziato a divertirmi! ma ricordo bellissime merende a base di pane burro e zucchero, pane e nutella o anche pane burro e alici e soprattutto divertenti scambi come a figurine : "io ti dò il mio panino, tu mi dai il tuo"!!! Però la mia aspirazione costante era quella di riuscire ad accaparrarmi un tegolino del mulino bianco che aveva un fascino tutto suo, e che ovviamente nessuno era disposto a cedere (io per prima!!) oppure la pizza bianca a tranci che vendevano dentro la scuola all'ora della ricreazione!
    Beh quando un bimbo inizia la scuola è un momento molto importante, che fa fare bilanci e tira fuori emozioni e ricordi!
    In bocca al lupo al tuo piccolo ometto per il suo percorso scolastico e tanti baci a te, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luna non ti sarai divertita molto ma in compenso saprai il tedesco! Per quanto riguarda le merendine ,anch'io ambivo alle merendine del Mulino Bianco...ma qualche anno dopo! Crepi il lupo spero che continui con lo stesso entusiasmo con il quale ha iniziato. Ciao bella.

      Elimina
  6. E' buonissima, di solito non vedo l'ora che arrivi settembre per mangiarla. In bocca al lupo per il contest!! Baci

    RispondiElimina
  7. Ma tu lo sai che ogni volta che la vedo nei vostri blog mi fa una gola.. ma io non l'ho ancora mai nemmeno assaggiata??? è bellissima la tua dalle foto... baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai vale la pena provarla, anche perchè è di una semplicità disarmante. Se trovi l'uva giusta meglio ma viene buonissima anche con altra uva.

      Elimina
  8. Uhh che buona e gustosa mi fa venire voglia di prenderla dallo schermo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vieni a casa mia te ne do un pezzettino. -:)

      Elimina
  9. Annarita, pensa a me che il mio bambino più grande frequenta la 5 liceo e la mia bambina più piccola la seconda liceo!!! Se mi guardo indietro mi chiedo dove sono spariti tutti questi anni e questi attimi di vita.... ma la tua schiacciata con l'uva è super super super buona! E ci vuole l'uva piccola e dolce per farla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bambino che frequenta la 5 liceo? Lo vedi che per noi saranno sempre bambini? un bacio.

      Elimina
  10. Eccoti qui, anche tu alle prese con le novità del caso. Per me è la seconda volta (con la prima ho dato il peggio di me e le maestre ormai mi han già "messo la cornice" come dico io, ovvero sanno con chi hanno a che fare) stavolta son più navigata ma insomma..
    Però stamattina con la merenda me la sono cavata alla grande: panino con la marmellata home-made.. che dici, prometto bene ?
    la prossima volta tento con la focaccia, all'uva non son sicura che me la promuovano, ma è bellissima!!! GRAZIE!
    un abbraccione a presto
    PS: ho saltato a piè pari il commento sul discorso bilanci " con lo zero.." la mia carta d'identità è ferma ai 35 e di zero non si parla;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah mi fai ridere. Io ho un'amica che da 7 anni festeggia i 37 anni. La merenda con la marmellatina fatta da te è perfetta...ok, ti promuovo a pieni voti. Ciao cara.

      Elimina
  11. Auguri al tuo piccolo che è entrato in prima elementare e complimenti per la bella schiacciata.
    Buona giornata a te.

    RispondiElimina
  12. un classico signora mia, e sarà pure che io l' avevo già fatta, ma certo non avevo usato l' uva giusta (e ne ero pure consapevole)e non avevo fornito cotante spiegazioni dettagliate.. brava brava brava e super buona la schiacciata con l' uva!!!! e non lo dico perchè sono di parte :O))))

    RispondiElimina
  13. Questa è una delle cose che non ho mai assaggiato nonostante sia molto, molto invitante... è anche una cosa tipica toscana! I miei pargoli sono tutti e due alle superiori, uno motorino-munito, l'altra quasi, per ora autobus e sentirsi dire "mamma non mi vorrai mica accompagnare il primo giorno di liceo, sono grande!", ed avendo anche una statura che avvalora la sua tesi sono rimasta sulla porta di casa...
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè in effetti bisogna rispettare il loro diventare grandi ma è duraaaaaa. Io dico al mio che lo bacerò anche quando sarà grande, anche quando si vergognerà e lui mi dice di si, ma ancora non sa che verrà il giorno nel quale si vergognerà eccome. Se puoi assaggia questa schiacciata che è davvero buona. Ciao un bacio.

      Elimina
  14. Grazie di avermi citata, vedere il mio nome fa sempre piacere. Io adoro l'uva e da matti l'uva fragola ma purtroppo per l'alto contenuto di zuccheri possono mangiarne molto poca grrrr e questa schiacciata mooolto invitante la potrei fare....ma guardare gli alti che se la mangiano :((((
    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, mi ha fatto piacere. Mia madre ha il diabete e muore per i dolci...li fa e non li mangia mai.... però è appagata dal fatto che siano buoni e che vadano a ruba. Ciao a presto.

      Elimina
  15. ciao Annarita,
    grazie per la tua visita e.. COMPLIMENTISSIMI per questo blog bellissimo!
    sto già spiando qua e là e questo post è quello che mi ha già fatto commuovere.. mia figlia va nei mezzani quest'anno ma il pensiero è il medesimo del tuo: sembrava ieri che la stavo ancora allattando.. :')
    complimenti anche per le foto BELLISSIME (io sono appassionata delle foto e adoro sbirciare in giro così da migliorare la tecnica) e questa ricetta così autunnale ma che scalda il cuore.
    sarà un grandissimo piacere seguirti :-)
    faccio un altro giretto se non ti disturbo ;)
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non disturbi affatto, anzi e piacere di conoscerti. Ti ringrazio dei complimenti, ma non sarai troppo buona? Un bacione, ciao.

      Elimina
  16. A come hai ragione, il mondo è cambiato davvero, quando ero piccola io prendevo 1'' lire di schiacciata per ricreazione, ora non basta 1 euro, e tutti hanno i merendini....
    La mia piccola è all'ultimo anno d'asilo e vedo i giorni scorrere via come sabbia dalle dita, le elementari, che gradino enorme che sono....
    Bella la ricetta, mi hai dato una bellissima idea per consumare l'uva che ho in cucina ;)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'elementari sono una tappa emozionante per mamme e bambini. Dario ora si presenta così: mi chiamo Dario e vado in 1° elementare...si sente grande. Ciao a presto.

      Elimina