mercoledì 3 ottobre 2012

McHome - L'hamburger di casa


Mchome - hamburger fatto in casa
La prima volta che sono entrata in un fast food era la fine di aprile del 1988, non che l’evento meritasse un così vivido ricordo a dire il vero, ma, negli anni dei “paninari”, non aver mai mangiato un hamburger era quasi una colpa. Vivendo in un paesino, i fast food potevo solo sognarmeli, così, quando in gita a Parigi, io e i miei compagni fummo lasciati liberi per qualche ora, sembrò a tutti la cosa più naturale del mondo dirigerci verso un McDonald, lasciando le bellezze della città per altre occasioni. Ero emozionata, mi sentivo grande e “troppo giusta” (si diceva così), non ricordo cosa ordinai, non aveva importanza, ero finalmente, dove volevo essere. Poco dopo mi ritrovai in mano quel panino molliccio, moscio, insipiente e con il cetriolo nascosto dentro a chili di salse, che non mi piaceva….che delusione! Ricacciai in gola il moto di disgusto che continuava a salire ad ogni morso, e seguitai a fare la donna di mondo con i miei amici, ma quanto erano più buoni i panini con la crosta croccante e con una bella fetta di prosciutto dentro …..e che diamine!




Da allora poche volte sono tornata a mangiare l’hamburger, forse in America e quando vivevo in Irlanda, perché era un pasto economico e veloce, ma in Italia mi sono sempre tenuta ben lontana dai fast food.

Dopo tanti anni ancora non c'è un fast food nel paese dove sono nata, tocca fare almeno 50 km per trovarne uno! Per fortuna la Garfagnana non si è mai votata al cibo spazzatura ma, anzi, in questi anni ha valorizzato il prodotto tipico, facendo dei cibi e degli ingredienti di nicchia, un valore aggiunto. E meno male dico io…..quello che un tempo mi sembrava una privazione, oggi è una benedizione.


Arriva  però il momento di scendere a patti con la curiosità dei propri figli, alimentata dalla pubblicità ossessiva della tv e devi decidere di andare almeno per provare, ecchesarammai una volta ogni tanto. Non è andata male, perché ho scoperto di poter mangiare anche dei gamberi fritti e delle insalate ma, il panino, quello sì, è rimasto molliccio e sciapo.


Complice una ricettina di mia cognata Enrica, ho voluto provare una sorta di McHome, l’hamburger fatto in casa, con panini saporiti stavolta, e l’aggiunta di ingredienti scelti e variabili a seconda del gusto.

Per circa 8 panini

Farina Manitoba 200 gr
Farina 00 120 gr
Latte tiepido 200 ml
Lievito di birra fresco 12 gr
Burro 25 gr
Uova 1 per l’impasto e 1 per spennellare
Sale un cucchiaino
Semi di sesamo un cucchiaio

Impastare tutti gli ingredienti fino a formare un composto morbido che dovrà lievitare per almeno un’ora (meglio due). Trascorso questo tempo sgonfiare la pasta lievitata e impastare di nuovo. Formare palline di circa 1 hg l’una (dipende dalla grandezza che si vuole), e metterle in una teglia ricoperta di carta da forno. Spennellare la superficie con un uovo sbattuto e aggiungere i semi di sesamo. Lasciare lievitare per un’altra ora, poi mettere in forno a 200 °C per circa 18-20 minuti, aggiungendo nel forno un pentolino d’acqua.

Svizzere di carne macinata di vitellone 400 gr
Pancetta stesa o rigatino 8 fettine
Spinaci novelli a piacere
Sale
Olio

Far cuocere sulla griglia gli hamburger, aggiustare di sale e pepe. In una padella antiaderente far rosolare la pancetta senza aggiungere olio o altri grassi fino a doratura. Aprire i panini, tolti dal forno e fatti raffreddare, spalmare la superficie con le salse, aggiungere la carne, la pancetta e gli spinaci lavati e asciugati. Un giro d’olio a piacere. Riscaldare tutto nel forno e l’hamburger di casa è pronto.

18 commenti:

  1. Mamma mia gli hamburger del Mc fanno davvero pena, hai ragione! Sabato sono andata in un'hamburgeria legata a Eataly, che ha tutti prodotti di super qualità e...caspita ma vogliamo mettere??!!
    E vogliamo mettere quanto sono buoni preparati in casa come hai fatto tu?? Stupendi! :)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono piaciuti anche a me che di solito li schifo. Ciao Elisa a presto.

      Elimina
  2. OMG!!!!!!
    ma che panini perfetti signora mia!!!!! sono uno splendore, così morbidi, invitanti..... mmmmmm!!!!!!
    io non amo molto i fast food, sarà che non ci sono stata abituata, che quando ero piccola ed andavano di moda e feste di compleanno al mc donald, io le facevo a casa, coi panini e le torte di mamma e nonna, e quando andavo alle feste altrui il babbo mi faceva promettere che non avrei mangiato ne' panini ne' patatine fritte, e semmai un pezzetto di torta, quella sì. poi al ritorno a casa la sera per cena mamma mi preparava l' hamburger con il panino tondo e le salsine sane, e pure qualche patatina fritta al momento... il mc Home.. ahahahah... ho avuto un brivido a leggerti.... che tuffo nel passato....
    un bacio signora mia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, ma allora eri una brava bambina ubbidiente se non toccavi cibo.... io da piccola (ora mi trattengo...a volte) mangiavo anche i tavoli! Un bacione anche te Ginger.

      Elimina
  3. Che meraviglia, lo assaggerei volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a farli, sono semplicissimi. bacio.

      Elimina
  4. Questo si che è un signor hamburger, alla faccia di tutti i mc!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, questo era saporito, fresco e sano e non è poco!

      Elimina
  5. In effetti i panini del MC non sono un gran che.. mosci come dici tu.. ma anche striminziti.. che per saziarti ne devi mangiare 3!! meglio farseli in casa.. più buoni e molto più genuini! Perfetti i tuoi! baci :-)

    RispondiElimina
  6. Ancora mi ricordo la prima volta che sono stata al Mc in galleria a Milano..chissà che mi sembrava!!Molto meglio questi panini fatti in casa, non c'è paragone!Anche se in realtà qui a Londra, ogni tanto un hamburger me lo mangio, ci sono diversi posti non proprio dei fast food, dove si può mangiare dei buoni hamburger.Hai vissuto in Irlanda?Che bello, per quanto tempo?
    un bacio
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, ho vissuto in Irlanda per 6 mesi con una borsa di studio post laurea. Praticamente il periodo più bello della mia vita. Ciao e buon. w.end.

      Elimina
  7. Beh ma senti, allora sei proprio una grande! Pure il panino ti fai da sola in casa e io che a una prima occhiata mi pareva ti fossi occupata solo del ripieno comprando quelle belle bustone di panini gommosi che diventano mollicci non appena li condisci!!
    Sto Mchome mi piace proprio tanto, ma pensa che soddisfazione pura farselo da sè dall'inizio alla fine, salse comprese!
    Ti confesso però che rarissimamente, ma quando entro in un mac il fascino della zozzata a base di patatine strafritte e nuggets di pollo ancora è irresistibile!! Il panino no, non mi attira un po' perchè la carnje mi piace poco ma poi perchè appunto ha quell'aspetto molliccio che di invitante ha molto poco.
    Cara mia: i tuoi figlioli sono molto fortunati!
    Bravissima!!
    Baci, buona serata

    RispondiElimina
  8. la mia prima volta in un Mc è stata secoli fa a LOndra ...ma la penso come te se lo conosci lo eviti! Questi tuoi panini invece sono da azzannare!!!!!!!! Favolosi!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina