domenica 7 aprile 2013

Pan brioche con siero di latte di cocco


Pan brioche con siero di latte di cocco

Ma quanto è bello veder lievitare qualcosa? Dalla semplice pizza a piatti più elaborati, la magia sta tutta nel coccolare e veder crescere l’impasto. Il lievito è vivo, si nutre, cresce e crea dei piatti speciali. Mescoli tutti gli ingredienti e poi, complice il calore, l’umidità e il tempo, accade qualcosa e magari, ti svegli la mattina presto, come è successo a me quando ho provato a fare la colomba, per vedere se quella magia si è compiuta. E’ la stessa emozione che sento quando una pianta che ormai davo per morta, all’improvviso germoglia dichiarando al mondo che è ancora viva. 

In questa ultima settimana  la cronaca locale ci ha sconcertati tutti con qualcosa con la quale è difficile, troppo difficile confrontarsi e avevo voglia e bisogno di far lievitare qualche cosa. 


La prima esperienza l’ho fatta, come dicevo con la colomba con lievito madre secco, seguendo passo passo la ricetta di Alessandra. E' stato un successo, il mio primo vero successo (dato che lo scorso anno mi ero cimentata con la falsa colomba), salvo poi scrivere il lunghissimo post ormai fuori tempo massimo (era Pasquetta), cercare di salvarlo per finire nel pomeriggio e scoprire che word l’aveva cancellato…ancora non so perché, e senza lasciare traccia nel pc…..semplicemente volatilizzato.
Pazienza, ci riproverò l’anno prossimo, magari preparandomi per tempo, e non il Sabato Santo come quest’anno. Nei giorni seguenti ho voluto provare anche un pan brioche con il siero di latte di cocco, seguendo la ricetta di Martina. Dopo aver fatto la panna di cocco, utilizzando solo la parte grassa che si trova nella lattina di latte di cocco, rimane fuori quella liquida, il siero appunto, che, secondo Martina, contiene emulsionanti simili a quelli del latte di soia. Non saprei spiegare meglio ma, l’incantesimo è riuscito. La brioche è morbidissima, ottima fresca e sublime tostata con la marmellata.



Farina 0 250gr
Zucchero semolato 55gr
Siero di latte di cocco  85gr
Burro 40gr + quello per imburrare lo stampo
Uovo 1
Limone 1
Lievito di birra 2gr
Sale 1 pizzico
Granella di zucchero
Latte un cucchiaio

Sciogliere il lievito di birra nel siero di cocco. Versare la farina nella planetaria, aggiungere sale e zucchero e mescolare bene. Aggiungere il siero di cocco con il lievito, l'uovo e il burro ammorbidito. Unire la buccia di limone e iniziare a impastare fino a incordatura: l'impasto è incordato quando si stacca dalle pareti e dal fondo, attorcigliandosi attorno al gancio e diventa elastico, liscio e semilucido. Mettere l'impasto a lievitare in un contenitore segnando con una tacca l'altezza a cui arriva e chiudere con della pellicola e riporre nel forno scaldato per 1 minuto a 50°. Non appena l'impasto comincerà a lievitare superando la tacchetta, riporre il tutto in frigorifero per un minimo di 2 ore fino a un massimo di 10 ore (io una notte). Togliere il contenitore dal frigo e lasciare lievitare nel forno tiepido finché sarà completamente raddoppiato. Ora dividere l'impasto in tre pezzi di egual peso, con ogni pezzo formate un pallina, in modo che siano della larghezza dello stampo da plumcake e sistematerle nello stampo precedentemente imburrato. Coprire con la pellicola (preferibilmente senza pvc) e lasciare lievitare nel forno intiepidito finché raggiungerà il bordo. Spennellate la brioche con del burro fuso misto a latte, cospargere con granella di zucchero e infornare per circa 25/30 minuti a 180°C.

15 commenti:

  1. meraviglioso il tuo pan brioche...annche per me il lievitare è una sorta di magia e che soddisfazione una volta riuscito!!! :) ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentile come sempre. un bacio.

      Elimina
  2. Ah guarda mi hai beccato nel fine settimana giusto, è due giorni che faccio lievitare pane e cose dolci per la colazione!!Io in realtà ho sempre un po' di paura con i lievitati ma poi quando tutto va liscio, son soddisfazioni!Mi avevi già incuriosito con la panna di cocco visto che anche il modo per riciclare il siero mi sembra niente male, proverò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto pani in giro per la rete, la pasta madre inizia a dare soddisfazioni....brava.

      Elimina
  3. Grazie di averla provata!!! :* Ti metto tra le mie ricette fatte da voi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martina grazie a te che sei un vulcano di idee. A presto.

      Elimina
  4. Che meraviglia e poi con me...con il cocco ci vai sicura!
    Bello davvero, semplice ed invitante.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me il cocco piace moltissimo...un bacio.

      Elimina
  5. ...è qualche giorno che giro intorno al latte di cocco: ci sono degli ingredienti che non compaiono nella propria cucina per anni e poi all'improvviso ti sembra che senza non ne puoi fare a meno...ho notato anche il post precedente con la tajne: è successa la stessa cosa anche con lei! Un abbraccio cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quando l'ho scoperto ho sempre una lattina di latte di cocco in dispensa. Grazie un bacio.

      Elimina
  6. È meraviglioso complimenti!! Salvo subito la ricetta! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala perchè è davvero molto buona. A presto.

      Elimina
  7. Devo assolutamente procurarmi il latte di cocco, questo dolce mi ispira proprio un sacco. E' pure bellissimo!!! Brava davvero cara :-)

    RispondiElimina
  8. ti giuro che ho appena comprato il latte di cocco dicendomi che ci vorrei fare qualche cosa ma non sapevo cosa....fino ad ora! ;-)

    RispondiElimina