lunedì 25 novembre 2013

Gnocchi di castagne con ricotta di capra e vinaigrette al cioccolato



Ancora una ricetta per il gioco più divertente del foodweb, ancora castagne. Questo mese mi sento ispirata. Se qualcuno si è stufato di sentir nominare ancora le castagne la colpa non è mia, la colpevole si chiama Serena. Dopo il temibile cinipide galligeno che rovina i raccolti di castagne, abbassando la produzione anche del 60% , il clima troppo caldo per la maturazione, è arrivata lei a far impazzire produttori e negozianti frustrati da un manipolo di foodblogger alla ricerca della castagna perduta, e non solo in Italia ma, in Marocco, Arabia Saudita, Olanda, Argentina e chissà dove altro ancora. Se qualcuno a dicembre avesse voglia di castagne, sappia che sono finite!



Per me è un po’ come il richiamo della foresta, quella spinta che viene da dentro e che mi porta a pensare alle castagne come alla mia infanzia e a ciò che sono. La cucina di una volta, quella povera che di povero in verità aveva solo gli ingredienti e le quantità ma, che era ricca, ricchissima in qualità, genio, tradizione e cultura, è stata quella di mia nonna e un po’ anche quella di mia mamma. 

Ogni volta che si parla di castagne io mi sento chiamata in causa e vivo questa sensazione come dentro una polaroid o una foto in bianco e nero, con quella parte della famiglia che non c’è più, con i nonni, le tavolate piene di gente sorridente che si ritrovava a casa mia la domenica. 


Le castagne sono il bosco che amo, il profumo del muschio e i colori dell’autunno, quelli malinconici e struggenti ma pur sempre bellissimi. Non ho mai conosciuto così bene e apprezzato la Garfagnana da quando vivo lontano, tutto mi sembra una scoperta come se vivendoci io, una volta, dessi per scontato quasi tutto.


In questi anni di riappropriazione delle origini, partendo proprio dalla castagna, ho imparato a scegliere. Non tutte le castagne sono buone e lo stesso vale per le farine. Aspetto con ansia la fine del mese per comprare la mia preferita, macinata direttamente dal produttore in un mulino che la garantisce senza contaminazioni da glutine. La mia filosofia è quella di usare prodotti di qualità , soprattutto quando si cercano ingredienti particolari, così, vale per la farina di castagne che usata in piccole quantità deve essere non buona, ma la migliore.


Vinaigrette al cioccolato di Paul A. Young (Avventure al cioccolato, 2010)

Aceto balsamico 100 g
Zucchero di canna 50 g
Cioccolato fondente 85% 25 g

Portare lentamente a ebollizione l'aceto e sciogliervi lo zucchero mescolando bene. Aggiungere il cioccolato spezzettato continuando a mescolare. Lasciar raffreddare.



Gnocchi di castagne

Patate 500 g
Farina di castagne 100 g
Farina di semola rimacinata Senatore Cappelli 50 g
Farina 00 30 g
Sale
Ricotta di capra 100 g circa
Olio un cucchiaio

Lessare le patate con la buccia fino a che diventano morbide. Farle raffreddare. Sbucciarle e schiacciarle con uno schiacciapatate. Unire un pizzico di sale, la farina di castagne e a seguire le altre mescolate. Lavorare bene l’impasto finchè risulterà compatto ma sempre morbido. Tagliare man mano delle strisce di impasto e formare dei rotolini muovendo su e giù le mani. Tagliare con la forchetta dei pezzi di pasta di circa 1.5 cm e passarli uno ad uno suo rebbi di una forchetta per dargli la tipica striatura degli gnocchi. Lessare in acqua bollente salata finchè non vengono a galla.
Nel frattempo mettere un cucchiaio d’olio in una padella e scaldare la ricotta allungata con un cucchiaio di acqua di cottura. Scolare e condire con la ricotta e la vinaigrette leggermente intiepidita.

Con questa ricetta partecipoall'MTC challenge di questo mese


30 commenti:

  1. Ciao Annarita, arrivo da te per la prima volta e mi sono subito unita ai tuoi lettori.
    Mi piacciono le tue ricette e le foto sono bellissime.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto, sei gentile. Piacere di conoscerti. Un abbraccio.

      Elimina
  2. Meravigliosa ricettina molto molto invitante e pienamente centrata sull'ingrediente più buono della stagione! Le castagne sono deliziose in tutti i modi le si prepari, ma questo mi sembra davvero super!
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e piacere di conoscerti. Un abbraccio.

      Elimina
  3. Gnocchi. di. castagne. Vinaigrette al cioccolato.
    E' amore, amore quello vero <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto e questo non ti tradisce mai....mi fai ridere. Un abbraccio bella bimba.

      Elimina
  4. Ecco vedi.. Grazie a te ho imparato altra nuova ricetta. Confesso che ho aderito per poter pian piano emulare ognuna di voi. Ti adoro ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa dici? non ne hai bisogno Vaty, tu hai il tuo stile , le tue ricette non devi emulare proprio nessuno. anch'io <3

      Elimina
  5. Non amo tanto le castagne ma questa come si dice ...sa de provà ...insomma il concetto se non la frese scritta giusta ovviamente copiata ricetta. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta, se li provi fammi sapere. Se non ti piace tanto la castagna usa un pò meno farina di castagne. Un bacio.

      Elimina
  6. È vero, molto spesso solo quando ti allontani dalla tua terra riesce ad apprezzarne a pieno le sue peculiarità...
    Buonissimi i tuoi gnocchetti, è il terzo che vedo con la farina di castagne..devo deciderai a provarli! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il mese delle castagne e l'oggetto del gioco dell'MTC, ne vedrai ancora di ricette....e tante. Un bacio.

      Elimina
  7. Fantastica, Annarita: un'interpretazione magistrale che ti fa passare in cima alla lista di attesa... per il "mio" Paul!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che Paul, il tuo Paul, mi ha fatto scoprire anche il formaggio di capra che ora mangio quasi esclusivamente? grazie a lui e a te.

      Elimina
  8. Gli gnocchi di castagne proprio mi mancavano.. inutile dirti che mi attraggono un sacco! Vorrei proprio provarli, soprattutto con questo condimento molto particolare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il condimento è merito di Paul A. Young che con il cioccolato fa magie. Grazie Giulietta. Un bacione.

      Elimina
  9. uuuuh!!!! questa ricetta mi piace ancor più della precedente.
    semplice, ricercata, con quella vinaigrette a cui io non avrei saputo pensare.
    e poi si sa che a me i comfort food piacciono tanto, che i primi di pasta, quelli fatti bene e con tutti i crismi mi rimandano ai pranzi della doemnica in famiglia.
    e toccano il cuore. come te.
    grazie grazie grazie di esserci, qui, al di fuori di qui. ovunque io cerchi un' amica speciale.
    ti voglio proprio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti paragono al cinipide galligeno e tu mi dici tutte queste belle cose?....vuoi che mi commuova sul serio? Anch'io ti voglio, proprio ma proprio, bene. Un bacione.

      Elimina
  10. Bellissima ricetta, e quella vinaigrette è da urlo! gustosissimo gioco di sapori, complimenti! un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Ti dirò che la vinaigrette è molto buona anche sulle insalate. Un bacio.

      Elimina
  11. Un piatto favoloso, ed'è vero tristemente, da noi almeno le castagne sembrano finite, almeno le nostre... Le altre non le compro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono veramente poche e quelle che ci sono costano molto, io diffido di quelle del super a pochi euro...se non so da dove vengono lascio perdere. Un abbraccio.

      Elimina
  12. Ora che non ho più un motivo per andare in Garfagnana, ho sempre più voglia di tornarci e scoprire meglio il territorio e la gente. Un ritorno dolce-amaro, ma lo farò.
    Le castagne sono il pane quotidiano di queste persone
    E' geniale la tua vinaigrette sugli gnocchi con la ricotta!
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente farlo, magari potremmo farlo insieme, io sono in garfagnana una volta a settimana, se mi dici che ci vai troviamo l'occasione per vederci. Un bacio.

      Elimina
  13. Anche io gnocchi, ma questi sono da grande chef!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefaniaaaaa sono in crisi d'astinenza da Forno Star....Un abbraccione stretto stretto.

      Elimina
  14. Stessa tua filosofia, poche cose ma di qualità e avessi un mulino che macina farina di castagne mi ci fionderei all'istante.
    E sì, credo che le amiche dell'MTC abbiano razziato tutte le castagne in circolazione, prendendo anche qualche sola ;) Ti abbraccio Annarita, forte forte

    RispondiElimina
  15. Ok. ti dico solo una cosa.
    Ma si possono creare 'sti capolavori così, impunemente, mi chiedo?
    Se vinci, PRENDITELA CON TE :-)
    Pazzesca, annarita: pazzesca.

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta ha attirato subito la mia attenzione, davvero speciale! Mi piace l'abbinamento di profumi e sapori, senz'altro un piatto di classe!

    RispondiElimina
  17. Che ricetta fantastica con accostamenti ricercati. Certo che se non li fai buoni tu questi gnocchi... ;-) Si vede che sono una meraviglia!! Baciotti

    RispondiElimina