giovedì 21 novembre 2013

Viennese Tartlets



Mia mamma mi racconta sempre , ormai è uno degli aneddoti di famiglia, di come da piccola, la sera, prima di andare a dormire io non volessi sentir raccontare una fiaba, come tutti i bambini, ma insistessi per sfogliare i “libri delle pastasciutte” come li avevo ribattezzati. Erano i libri di cucina di mia madre e io li adoravo, amavo vedere le foto dei dolci, quelli tutti panna e meringhe, creme e frutti di bosco. 

Oggi non sono cambiata molto, i libri e le riviste di cucina sono diventati i miei e nel tempo sono diventati sempre di più , da quando poi ho aperto il blog desidero, fortemente cambiare casa perché non ho più spazio per ospitarli. Chi deve farmi un regalo però non può sbagliare.

La sorpresa, questo mese, me l'ha fatta lo Starbooks, al quale partecipo eccezionalmente (già mi mancherà lo so) con il libro di Delia Smith “Delia’s Cakes”. Sfogliare quel libro mi ha riportato indietro al libro delle pastasciutte, la stessa sensazione appagante nel guardare torte burrose, pannose, colorate, friabili e speziate, rese ancor più appetibili da foto bellissime che ti fanno venire voglia di lasciare l’impronta dell’ indice sulla glassa.  Sarà un caso se Delia riposa tranquillamente sul mio comodino e la sera guardo il suo libro prima di addormentarmi?

Se avete voglia di un dolcetto da colazione o da thè, semplice, veloce e buono da litigarvelo con i commensali, guardate qui.

8 commenti:

  1. ahahahah!! mi hai fatto davvero ridere con il libro delle pastasciutte! :-D
    Un consiglio: passa al formato digitale dei libri, non sarà romantico come la carta ma se hai un iPad retina le immagini le vedi ancora meglio della carta guadagnando in spazio e soldi.
    Tortina meravigliosaaaa!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fascino del libro vero è intramontabile ma dovrò adeguarmi o cambiare casa. Ciao a presto e unabbraccio a te.

      Elimina
  2. quindi io non ho capito cosa vuoi per regalo: un libro, una libreria o una casa nuova?
    io per come vanno le cose sto desiderando fortemente l' ultima, ma se continuo così finirò col costruirmi una nuova casa. coi libri. un po' tipo i 3 porcellini...
    la Delia è una garanzia che più non si può. io di lei ho anche il libro sul Natale...te la butto lì.........
    bacioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutte e tre e non necessariamente in quest'ordine. No il Natale no, non me lo nominare neanche tu fanatica che non sei altro, degna figlia di Babbo Natale. Un bacio.

      Elimina
  3. ok ... adesso so cosa desiderare per natale : questo libro ! intanto penso di sperimentare la tortina ... baci *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fattelo regalare, è bellissimo. Un abbraccio.

      Elimina
  4. pensa che io ero come te...il cucchiaio d'argento e "altre enciclopedie di cucina" ( come le chiamavo io) erano per me i libri preferiti...vedo che non siamo cambiate molto col tempo, anzi...meravigliose queste tartlets, complimenti cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che siamo tutte matte in egual misura...tutte con il gene del food. Un bacio cara.

      Elimina