venerdì 30 maggio 2014

Torta di ricotta e ciliegie marinate al timo



Nuovo appuntamento con il 100% Gluten free Fri(day) che, se continuo a postare così tardi, diventerà il "quasi sabato gluten free day". Questa settimana complici delle meravigliose ciliegie, ho voluto provare una torta di quelle sofficiose, semplici e ricche di frutta, appositamente sglutinata e un po’ modificata rispetto alla ricetta originale


Ogni volta che vado a casa dei miei passo da una zona di campagna, vicino Lucca, che ha molte vendite dirette di ortaggi e frutta, e, sulla strada vedo dei grandi teloni con la scritta della verdura o della frutta di stagione che è presente nel periodo ma, non mi sono mai fermata (sono sempre di corsa e perennemente in ritardo io). Alcuni giorni fa però, dopo aver fatto la spesa al supermercato ero rimasta senza frutta né verdura …troppo brutta quella che c’era…. Passando sono rimasta colpita dalla scritta "ciliegie" in bella vista  e mi sono fermata. 



Le ciliegie per me sono i ricordi delle fresche sere di primavera, le prime nelle quali quali ci era concesso uscire dopo cena, complici le giornate più lunghe. Con Laura, Anna e Paola le amiche del cuore, mangiavamo le ciliegie dell’albero di Paola mentre parlavamo di scuola, estate, divertimenti e ragazzi, giocavamo a mettercele alle orecchie e a chi sapeva tenerne in bocca il numero maggiore e poi scoppiavamo in grasse risate. Finito il primo strato cominciavamo a saltare per riuscire a prenderle e poi a cercare di salire sull’albero, fino a scuoterlo per far cadere quelle più alte.


 Poi c’erano le uscite con il gruppo in motorino a rubacchiare ciliegie da qualche giardino, stando attenti a non farci scoprire, altrimenti erano guai seri. Mangiavamo tutto, eventuali ospiti sgraditi, tanto non guardavamo neanche. Non sono mai riuscita a raccoglierne una cesta, la frenesia era troppa e finivano puntualmente tutte in bocca prima che nel cesto.



Ciliegie 400 g
Ricotta 180 g
Zucchero 150 g più 3 cucchiai
Timo fresco 1 rametto
Burro 100 g
Uova 3
Sale
Farina di riso 100 g
Maizena 50 g
Farina di mandorle 70 g
Limone bio 1
Lievito senza glutine  1/2 bustina
Zucchero a velo

Lavare e asciugare le ciliegie, staccare il picciolo e denocciolarle. Lasciarle per il tempo di preparazione della torta (anche un po’ di più sicuramente sarebbe meglio) marinare con 3 cucchiai di zucchero un cucchiaio di succo di limone e il timo. Sgusciare le uova e separare i tuorli dagli albumi. Montare il burro ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero e 1 pizzico di sale fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungere i tuorli, la scorza grattugiata e 3 cucchiai di succo di limone, poi incorporate la ricotta.
Setacciare la farina di riso con la maizena e il lievito e unirli al composto, poi aggiungere la farina di mandorle, mescolando bene fino a ottenere un composto omogeneo. Montare a neve gli albumi con 2-3 gocce di succo di limone e incorporarli delicatamente, poco per volta, mescolando con un movimento delicato dal basso verso l’alto.

Versare il composto ottenuto in uno stampo (meglio a cerniera) da 22-24 cm di diametro, imburrato e infarinato con la farina di riso. Distribuire le ciliegie e il sughetto che avranno formato in modo uniforme su tutta la superficie della torta e cuocerla in forno già caldo a 180°C per circa 45-50 minuti. Verificare la cottura della torta con lo stecchino. Lasciare raffreddare la torta e servirla spolverizzata con zucchero a velo.

17 commenti:

  1. Ti ho vista dapprima bimba con le tue amiche del cuore.. Poi ti ho visto ragazzina, sui motorini, con la compagnia a raccogliere e mangiare le ciliegie...
    Adoro leggere dei tuoi ricordi.. Mi sembra di stare li con te. E quanto mi sarebbe piaciuto essere una di quelle amiche <3
    Ricetta segnata. Ormai le tue dosi di farina riso e maizena le utilizzo sempre così anche il pittore può mangiare le tortine! Questa la rifaccio presto:) ps non volevo usare la farina di mandorle perché qui ci sono quelle non buone buone.. Che dici, aumento un po farina di riso e maizena?
    Grazie cara , un abbraccio grande,

    RispondiElimina
  2. Io questa la DEVo rifare, sappilo!!!!

    RispondiElimina
  3. Le foto sono romantiche e bellissime e non appena trovo delle buone ciliegie (non ne ho ancora mangiate, di quest'anno) voglio provare questa torta che ha un aspetto delizioso.
    Buon weekend
    Giulia

    RispondiElimina
  4. Irresistibili le ciliegie, come le tue parole, che sfiorano così dolcemente i tuoi ricordi. Grazie, per la ricetta, davvero buona,e per averci reso partecipi di un ricordo così bello

    RispondiElimina
  5. Una poesia...mi hanno giusto portato questa mattina un cesto di ciliegie.. voglio provarla!! buon fine settimana a presto!! Dani

    RispondiElimina
  6. Stupenda! anch'io ho dei bellissimi ricordi di scorpacciate di ciliege direttamente dall'albero dei miei.. questa torta mi ispira moltissimo, la faccio sicuro! grazie!

    RispondiElimina
  7. Io la faccio, appena torno a casa… Ma ritorno indietro anche nel tempo??? Una meravigliosa immagine della tua adolescenza!
    P.s. Non preoccuparti pubblica anche se è quasi il sabato glutei free day!

    RispondiElimina
  8. Domani si va a Perugia ma al ritorno si prepara questa torta meravigliosa con le ciliegie che ho nascosto affinché uomo grande e uomo piccolo non le trovino!
    Le foto fanno venire l'acquolina in bocca e quella manina mi sembra di conoscerla...

    Ci sentiamo nei prossimi giorni! Baci

    RispondiElimina
  9. Carissima Annarita, non sempre ti commento, ma ti leggo SEMPRE! Sia perchè le tue ricette e le tue foto mi fanno impazzire, sia perchè leggerti mi piace da matti...adoro il tuo stile che scorre leggero, ma emozionante.
    Le ciliege? Il mio frutto preferito....e questa torta è da copiare al volo!
    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  10. ciao mia cara, passare di qua è sempre una certezza...di sentirsi coccolati, di stare bene e di trovare ricette per nulla banali! sei fortissima mia cara e le ciliegie marinate al timo? una favola, non vedo l'ora di provare questa torta favolosa! ti adoro...e ti aspetto sempre a Bozen, sappilo!

    RispondiElimina
  11. La tua ricetta è nel mio blog ^_^ grazie è davvero buonissima ;)

    RispondiElimina
  12. E' davvero un sacco di tempo che non passo qui e quante cose mi sono persa....Questa torta ha un aspetto magnifico e devo troppo provarla, anche perchè giusto ieri mia madre mi ha portato quei 2 o 3 kg di ciliegie dal suo albero. Le foto sono meravigliose e il tuo racconto mi ha portata lontana nel tempo, nel periodo più bello della mia vita, quando gli affanni degli adulti non mi toccavano affatto.
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  13. Bravissima, mi piace davvero tanto questa ricetta, che sa di ricordi e di estate che non vuole ancora arrivare.
    Questa mattina al mercato ho comprato le ciliegie: quale migliore occasione per provare questa bontà?

    RispondiElimina
  14. Torta sofficiosa che sa di estate! peccato mortale non provarla! ;)

    RispondiElimina
  15. Meravigliosa questa torta! ...mi piace l'idea delle ciliegie al timo! :)

    RispondiElimina