domenica 24 maggio 2015

Mezze maniche al pomodoro con olive e capperi






Ognuno ha un sugo veloce al quale “aggrapparsi” nel proprio menù di casa, quel sughetto da realizzare nel tempo di cottura della pasta, quella salsa che ti può risolvere un pasto con poco sforzo e tanta resa. La mia salvezza, anche in tempi nei quali rientravo alle 19 o quando il pargolo era appena nato, è sempre stata la pommarola di mamma, vasetti di vera gioia che racchiudono l’estate e tutto l’amore e la sapienza della Diva. Un giro d’olio, un aglio un peperoncino e la salsa al pomodoro per qualche minuto e il pranzo o la cena erano risolti ma in questo periodo a cavallo tra la fine delle scorte e la nuova raccolta di pomodori la faccenda diventa più complicata. 


Ci voleva l’MTc e Paola per farmi rifare il sugo veloce più famoso in casa. Mia mamma lo ha fatto per anni e nessuno si è mai stancato tanto è fresco e saporito. Pochi, pochissimi ingredienti sia in versione calda che fredda, estiva, fanno di questo piatto IL piatto per eccellenza a casa di mia mamma e mia di conseguenza. Olive nere toscane in salamoia, capperini e pomodori niente altro. 


Non so quante olive mia mamma abbia tagliato negli anni perché, anche se mia cognata ha provato a regalarle lo strumento per denocciolare, lei non si trova con la “tecnologia” e le sbuccia una per una pazientemente. Taglia i pomodori e li lascia a parte per chi non ama il loro sapore. Negli anni ne ha fatto versioni con le olive verdi, ci ha aggiunto il tonno a crudo ma alla fine la versione base è la migliore.



Pomodori piccadilly 300g

Olive nere toscane 80g

Capperini una manciata

Aglio 1

Olio 3 cucchiai

Basilico 2/3 foglie

Sale

Pepe



Tagliare la polpa delle olive o procurarsi lo strumento per denocciolarle. Unire alle olive i capperi sciacquati e strizzati e condire con olio, sale e pepe. Sciacquare i pomodori, tagliarli in quattro parti. In una padella, soffriggere in un filo di olio lo spicchio di aglio. Appena sarà imbiondito, eliminarlo e versare i pomodori e il basilico. Cuocere per 10 minuti a fiamma vivace. Unire il misto di capperi e olive. Intanto, lessare al dente, in abbondante acqua salata, la pasta. Scolarla e metterla in nella padella, mescolare bene. Mettere la pasta in una ciotola e servire con una foglia di basilico.


Con questa ricetta partecipo all'MTC di maggio:


4 commenti:

  1. Io te aspettavo! Ti sei offerta di aiutarmi con il pc è poi non pubblichi!?
    Stavo quasi per scriverti un messaggio pieno di urla, oh... :P
    Comunque questo è un sughetto veloce che farebbe cadere in trance me in primis e poi mio marito... É tra i suoi preferiti, nonostante non gli piacciano i capperi... Misteri della vita dei mariti!!!

    RispondiElimina
  2. sughetto semplice ma ricco di sapore...mi è capitato di farlo spesso anche a me, e ogni volta ci scappa sempre la scarpetta in quella padella...come se non ci fosse un domani...

    RispondiElimina
  3. Il tema della sfida è bellissimo, le cose semplici se fatte bene sono le migliori e questo sugo è semplicemente buonissimo, l'ho provato, solitamente faccio una cosa simile a crudo ma quei 10 minuti di cottura del pomodoro ci stanno proprio bene! Complimenti, rendere interessanti le cose semplici non è da poco.

    RispondiElimina
  4. Se ti dicessi che questo sughetto si fa spesso parj pari a casa mia mi crederesti? È talmente buono che a volte se ne sente la mancanza e si prova :) Less is more, lo abbiamo ribadito tante volte. E questo piatto, nella sua semplicità ne è la prova. Profumi mediterranei e freschi :) grazie mille per la ricetta :)

    RispondiElimina