venerdì 26 giugno 2015

Grissini torinesi ai semi di canapa





Non succedeva spesso, anzi, era proprio un evento raro, per questo il bello di andare al ristorante, da piccola, era trovare ben apparecchiato, la famiglia riunita per qualche evento e soprattutto poter trovare a lato del piatto una bustina di grissini da rosicchiare nell’attesa del pasto. I grissini erano talmente lontani dal quotidiano da sembrarmi persino esotici a quell'epoca. Non so se fosse la bustina da dover scartare come un regalo o il fatto di non poterli mangiare che in quelle rare occasioni ma, ogni volta, era uno lotta tra bambini a chi riusciva ad accaparrarsene di più…rovinandosi l’appetito…(degli altri, io me la sono sempre cavata bene con quello).


Ho provato a farli qualche volta ma, il risultato non mi soddisfaceva e, come in tutte le cose che non ti riescono o ti incaponisci e li fai 3 volte al giorno oppure smetti, semplicemente.
Io ho smesso…fino a quando qualche mese fa a casa di Silvia lei tira fuori questa ricetta per la cena della sera e le escono dei grissini buonissimi. Ricetta delle Sorelle Simili che riesce perfetta ogni volta e che lei propone spesso alla sua scuola di cucina. Mi segno tutto e una volta a casa ho scoperto che farli e rifarli diventa automatico. Per ospiti a cena, da presentare  con o al posto del pane, per un aperitivo o così, solo per sfizio, sono perfetti. Che li preferiate fini e croccanti o un pochino più corposi il risultato è sempre più che apprezzabile. Perciò, grazie alla mia “sorella simile” Silvia, ho adattato la ricetta inserendo dei semi di canapa decorticati di Nuova Terra .

In questa ricetta si può giocare con la farina sostituendo la farina che è indicata con altre farine e inserendo vari tipi di semi.




GRISSINI TORINESI STIRATI delle Sorelle Simili (per 25-30 pezzi)
Farina di farro biologica 250 g
Farina 0 50 g
Acqua tiepida 125 ml
Lievito di birra 7 g
Sale  1/2 cucchiaino 
Olio extravergine di oliva + altro per pennellare 25 ml 
Malto d’orzo (o miele o anche nulla) 1/2 cucchiaino 
Farina di semola di grano duro

In una ciotola o su un piano di lavoro mescolare tutti gli ingredienti e impastare per 8-10 minuti fino ad ottenere una palla omogenea. L’impasto risulterà abbastanza asciutto .

Stenderlo fino ad ottenere un rettangolo di circa cm 10×30 e appoggiarlo su uno strato di farina di semola di grano duro. Pennellare abbondantemente con l’olio sia la superficie che i lati,  quindi cospargere con altra semola.
Coprire con un panno e lasciar lievitare per un'ora in ambiente caldo.

Con un coltello  o meglio con una spatola tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito quindi afferrarli al centro con le dita e tirare verso l’esterno spostando le dita mano a mano che la pasta si assottiglia.

Disporli su una teglia ricoperta con carta da forno in modo che non si tocchino e regolare con le dita per uniformare lo spessore. I pezzi che dovessero avanzare NON vanno rimpastati piuttosto cuocerli così come sono.


Cuocere in forno già caldo a 200° per 15-18 minuti.

1 commento:

  1. ciao mia cara, come stai' e' tanto che non passo di qua...che meraviglia questi grissini e che belle foto! Un abbraccione e a presto spero!

    RispondiElimina