sabato 23 settembre 2017

Meat loaf and mashed potatoes di Martha Stewart






Appena ho visto questa ricetta nel blog di Patty, l’ho segnata per rifarla. Tralasciando il fatto che ho tempi geologici di reazione, il polpettone americano mi ha sempre incuriosito. Non c’è film o serie tv americana nel quale non venga nominato come piatto speciale che si prepara a qualcuno che ami o quello delle grandi occasioni. Dall’aspetto tutt’altro che speciale mi chiedevo cosa potesse mai avere per essere così ambito, forse perché è un piatto che prevede una vera preparazione al contrario del classico panino colloso mangiato come pasto in America. Il polpettone contempla pure di sedersi a tavola e non di mangiare sul divano davanti alla televisione, chissà che sia proprio questo a farne un piatto della tradizione e della famiglia. 



La ricetta di Martha (tratta da "Martha's American Food) era poi, per me una sicurezza e la disamina di Patty sul piatto, in merito alla crosticina che si forma in cottura, me lo ha fatto amare da subito. Dimenticatevi di mangiare leggero, non è il polpettone lessato o arrosto della mamma o della nonna, è una pietanza ricca, sontuosa, a tratti esagerata. Non sarebbe americana se non lo fosse, il polpettone è saporito e arricchito da tanto ketchup e le patate di accompagnamento morbide e succulenti, sono un tripudio di burro e panna. Accomodatevi il piatto è servito.




Ingredienti per 8/10 persone
Per il meatloaf

3 fette di pane bianco di buona qualità tagliato in pezzi grandi senza eliminare la crosta
1 cipolla tritata grossolanamente
2 spicchi d'aglio tritati 
1 gambo di sedano tritato grossolanamente
1 carota tritata grossolanamente
75 g di prezzemolo tritato
340 g di carne di manzo tritata
340 g di carne di maiale macinata
340 g di carne di vitello macinata
1 uovo grande
245 gr di ketchup
1 cucchiaio di Senape di Digione
1 cucchiaio di salsa Worcestershire
1 cucchiaio di sale grosso
metà cucchiaio di pepe macinato fresco
2 cucchiai di zucchero di canna

Preriscaldate il forno a 190°. Mettete il pane nel mixer e tritatelo finemente. Trasferitelo in una ciotola media.  Mischiate cipolla, aglio sedano, carota e prezzemolo in un mixer fino ad ottenere un composto fine. Aggiungete le briciole di pane, la carne macinata, l'uovo, 80 g di ketchup, la mostarda, la salsa Worcestershire, il sale e il pepe. Mischiate con le mani per amalgamare bene il tutto. Dategli la forma e pressatelo per riempire ogni spazio. 
Mischiate il rimanente ketchup con lo zucchero  in una ciotola e mescolate fino a che sia bello morbido. Spennellate bene la superficie del polpettone con un bello strato di glassa al ketchup.
Sistematelo su un foglio di carta da forno e fate cuocere per 1h20 minuti c.ca o fin a quando il vs. termometro da forno inserito nella carne, darà 71°. 
Lasciate lievemente raffreddare e poi servite. 

Mashed Potatoes - per 8/10 persone
1800 g di patate a pasta gialla pelate e tagliate a pezzi di 1 cm c.ca
sale grosso e pepe macinato fresco
250 ml di panna 
250 ml di latte
113 gr di burro

Mettete le patate ed 2 cucchiai di sale grosso in una larga padella. Coprite le patate con acqua fredda per oltre 1 cm e portate a bollore. Riducete la temperatura a medio-bassa e fate sobbollire fino a che le patate non saranno morbide ( 8/10 minuti).
Nello stesso momento riscaldate la crema insieme al latte ed al burro in un pentolino a temperatura medio bassa mescolando occasionalmente, fino a che il burro non sarà sciolto.
Scolate le patate e schiacciatele fino a renderle morbide. Versate la crema riscaldata sopra le patate lentamente ma con decisione e mescolate fino a che non sia morbido e cremoso. Aggiustate di sale e pepe. Servite immediatamente o mantenete al caldo sopra una pentola a bagno maria. 

NOTE PERSONALI:

  • Nonostante la lunga lista di ingredienti la ricetta è semplice e veloce.

  • Il sapore è avvolgente ma il gusto dolciastro del ketchup arricchito dallo zucchero di canna lo rende poco gradevole all’inizio, soprattutto se ti aspetti un sapore più salino tipico del polpettone nostro classico. 
  • La consistenza è ottima perché rimane umido dentro e leggermente croccante all’esterno. Attenzione alla cottura, non vi fidate troppo del forno e controllate la temperatura interna che non deve superare i 71°C, pena avere una carne asciutta.
  • Il giorno dopo il polpettone è ancora più buono, i sapori delle salse si sono mescolati bene ai succhi della carne e con una riscaldatina avrete un ottimo pasto.
  • Le patate sono una goduria, chiudete gli occhi e non pensate ai grassi e alle calorie e affondate il cucchiaio senza riserve.


LA RICETTA E':
PROMOSSA



Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone di settembre
 

4 commenti:

  1. straordinario! sono certa sia ottimo, bella davvero poi la presentazione, brava!

    RispondiElimina
  2. Grazie Annarita per aver partecipato, questo polpettone lo conosco bene ed è l'unico che io mangi perchè di solito non amo il genere...potere di Martha :) in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  3. E' meraviglioso: le foto parlano e tu sei una Starbooker nata!
    Grazie per questo bellissimo post Annarita, e felice che ti sia piaciuto.
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Ti aspettavamo, Annarita!!! E sei tornata alla grande, con un grande classico della cucina americana che mi ero dimenticata e che è balzato subito in cima alla mia to-do list.
    Adoro i polpettoni e adoro il purè di patate: se poi oltre a latte e burro contiene anche la panna, sono con te: chiudo gli occhi, dimentico i grassi e me lo gusto.
    Grazie per avermi ricordato questa meraviglia!

    RispondiElimina