sabato 9 dicembre 2017

Pinolate umbre




Ogni volta è la stessa storia, faccio dei biscotti e mi sembrano i più buoni del mondo. Fino ai successivi. Questi sono davvero davvero deliziosi, i più buoni che abbia mai assaggiato. Di sicuro lo saranno fino a che non ne farò di nuovi, perciò provateli e godeteveli perché sono biscotti, tipici dell’Umbria, che si preparano proprio per Natale. 



I biscotti natalizi sono un classico che si ritrova in tutte le cucine regionali, il biscotto è un pensiero gentile da regalare, un dolce intermezzo mentre si prende un caffè, una coccola del dopo pasto. Ci sono mille motivi per farli e altrettanti per mangiarli, festività o meno. Nella Giornata Nazionale deibiscotti di Natale  nel Calendario del Cibo Italiano ho voluto preparare le Pinolate biscotti semplici ma non scontati, senza glutine, profumati e croccanti. L’interno è cavo, una sorta di amaretti ricoperti di pinoli. 



Nella ricetta ci sono anche le mandorle amare che non ho trovato e sostituito con mandorle dolci, di certo il sapore ne ha un pochino risentito ma il risultato è comunque eccezionale.

Se volete un consiglio fatene tanti, si conservano in una latta o in un sacchetto per 10 giorni ma non serviranno, li finirete molto prima.

Per circa 30/35 biscotti

75g di mandorle pelate

25g di mandorle amare

225g di zucchero semolato

70g circa di albume

1g di ammoniaca per dolci

2 gocce di estratto di vaniglia

50 g circa di pinoli


Mescolare le mandorle pelate, le mandorle amare e lo zucchero semolato, poi passare tutto al mixer in modo da ottenere una farina.

Unire l’estratto di vaniglia e, a poco a poco, l'albume, che potrebbe anche non servire tutto, per questo è meglio aggiungerne un po’ per volta. L’impasto non deve risultare troppo molle.

Aggiungere per ultima l’ammoniaca e mescolare.

Mettere tutto in un sac a poche e dare la forma ai biscotti posizionandoli su un foglio di carta da forno, ben distanziati.

Disporre i pinoli sopra i biscotti e sistemare le pinolate sulla placca da forno.

Cuocere a 140°C in modalità ventilato per circa 20/25 minuti. Una volta sfornati, lasciate raffreddare i biscotti prima di toglierli.

5 commenti:

  1. Sono sicura che siano i biscotti più buoni del mondo, fan venire l'acquolina già nelle fotografie......e i prossimi chissà, saranno più buoni ancora? Ma certo non c'è dubbio!

    RispondiElimina
  2. Le conosco, sono buonissime!!
    Grazie per la ricetta.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che bontà i biscotti con i pinoli e le mandorle. Sono fantastici!

    RispondiElimina
  4. Credo che io li adorerei, perché amo tutto ciò che è a base meringa e frutta secca, vedi brutti ma boni, di cui potrei farmi scorpacciate senza fine. Questi sono più aggraziati e sembrano semplicissimi da fare. Per altro le scopro oggi qui da te.
    Un bel bacione cara Annarita.

    RispondiElimina
  5. Come ti capisco...infatti non saprei proprio dire quali siano i miei biscotti preferiti. Questi li devo provare ;)

    RispondiElimina