sabato 27 gennaio 2018

Crostata alle mele e marmellata di Anna Del Conte per il Club del 27


Anno nuovo, Club del 27 nuovo, il solito gruppo di appassionate di cucina lavorerà da ora in poi su libri di cucina scelti sulla base del tema del mese dell’MTC, quindi non ricette già proposte ma tutte da scoprire. Questo mese abbiamo preso in rassegna Marmelade –a bittersweet cookbook di Sarah Randell. 


Ho scelto una crostata molto particolare che difficilmente abbandonerò, proprio perché ha un sapore divino. E’ bastato aggiungere alla marmellata una mela acidula grattugiata per avere un gusto esplosivo. Le mandorle sul fondo fanno di una crostata all’apparenza semplice, una torta squisita. Ho preferito non fare la versione intera ma dividerla in 6 crostatine, giusto per divertirmi a decorarle con intrecci, fiori, e quanto mi veniva in mente.


Nella ricetta si fa riferimento a una marmellata a piacere suggerendone alcune, confesso che sono andata dritta per la mia strada utilizzando quella di albicocche che, secondo me, era perfetta. Non vi resta che provarla.







Crostata alle mele e marmellata di Anna del Conte

250 g di farina 00 + extra per stendere

100 g di zucchero a velo

Buccia grattugiata di ½ limone

150 g di burro non salato a temperatura ambiente

1 uovo grande + 1 tuorlo

Per il ripieno

100 g di mandorle tostate

1 mela (aspra, tipo Granny Smith)

8 cucchiai colmi della vostra marmellata preferita (suggerite mele cotogne e arance, arance e frutto della passione o arance rosse e vaniglia)

Buccia grattugiata di ½ limone

1 uovo piccolo sbattuto per spennellare



Versare la farina in una ciotola, setacciare lo zucchero a velo e aggiungere la buccia di limone, mescolare. Tagliare il burro a pezzi e aggiungerlo alla farina poi con la punta delle dita strofinarlo nella farina e nello zucchero. Sbattere l’uovo e il tuorlo e aggiungerlo all’impasto. Mescolare inizialmente con un cucchiaio, poi impastare velocemente con le mani.

Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero per almeno 30 minuti Se fatta il giorno prima la pasta sarà più friabile una volta cotta ma portarla a temperatura ambiente prima di stenderla.

Stendere 2/3 dell’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e rivestire una teglia con scanalature di 23 cm di diametro alta 3/4 cm rifilando i bordi.

Cospargere sulla base le mandorle tritate grossolanamente, distribuendole in modo uniforme.

Pelare, eliminare il torsolo e grattugiare la mela, aggiungere la marmellata e la buccia di limone e spalmare nel guscio di pasta. Spennellare i bordi con l’uovo sbattuto.

Con la pasta rimasta ricavare un rettangolo lungo circa 25 cm, ritagliare 6 strisce larghe circa 2 cm e disporre sulla superficie della torta, poi ritagliare altre 6 strisce e disporle sulla torta nella direzione opposta, creando una grata, spennellare con uovo sbattuto.

Mettere la crostata in frigorifero per 20 minuti.

Preriscaldare il forno statico a 200° - ventilato a 180° e gas 6 e infornare la crostata posizionandola su una leccarda calda per 35-40 minuti, fino a quando non sarà dorata. Sfornarla e lasciarla intiepidire 20 minuti prima di sformarla e servirla.



9 commenti:

  1. Sono bellissime le tue crostatine, deliziose le decorazioni. Brava e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Ma sono carinissime! Complimenti :)

    RispondiElimina
  3. Quante belle decorazioni hai fatto, sono bellissime le tue crostatine!

    RispondiElimina
  4. Bellissime in versione mini, Grazie e buona domenica! :)

    RispondiElimina
  5. Bellissime queste crostatine!!
    ps. e mi sa che per i fiorellini abbiamo lo stesso stampino!

    Baci

    RispondiElimina
  6. Queste crostatine sono una vera meraviglia, sei stata bravissima... Complimenti... :)

    RispondiElimina
  7. Ahhhhh, ma non lo sapevo che ti eri buttata sulle crostate anche tu! Sono una meraviglia...e poi la perfezione del decoro!
    Psssss, ma poi quella tavola verde acqua...ma che bella eh! Ehm...si parla di ricette. Buona buona la crostata, buonissima....(ma quella tavola verde.....)
    Ti stritolo meravigliosa creatura.

    RispondiElimina
  8. aiutoooo... la torta è bellissima e la voglio rifare stasera, ma ho due dubbi:
    la mela grattugiata la mescolo alla marmellata?
    le mandorle (senza buccia?) le scotto in acqua bollente per un paio di minuti?
    grazie (ti leggo sempre ma non commento mai, sei bravissima)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gio, grazie anzitutto, la mela garttugiata la mescoli alla marmellata e le mandorle senza pelle vanno tostate qualche minuto in padella (se vuoi), la traduzione è un pò affrettata ora correggo. Grazie ancora e a presto

      Elimina