martedì 22 maggio 2018

Torta di farro per "Risorse" a RTV38


  

Non ci crederete mai, ma ho appena fatto una ricetta in diretta tv e l’ho postata direttamente dagli studi televisivi di RTV38, durante la trasmissione “Risorse” condotta da Fabrizio Diolaiuti. Stasera si parla di internet e ho spiegato cosa vuol dire essere una food blogger. In pratica ho fatto un mezzo trasloco, tra ingredienti, utensili, macchina fotografica, cavalletto, props e pc perché, che si sappia, la vita della food blogger è faticosa. Non c’è gioia più grande che stancarsi facendo quello che ci piace, e io amo tutto ciò che è cucina e ricette.


Con il tempo ho scoperto che anche la fotografia era una passione o cercare suppellettili food nei mercatini dell’usato o sfogliare libri di cucina. Da quando essere una food blogger è diventato un lavoro, scrivendo articoli o facendo foto per riviste o realizzando corsi di cucina o progettando blog tour la passione è diventata lavoro. È come se un sogno, da quel cassetto quasi dimenticato, si fosse realizzato. Stasera sono qui per dimostrarlo, ansia e agitazione ma anche tanta soddisfazione.

Per l’impasto:
Farina 150 g
Latte tiepido q b
Sale
Olio

Per la farcia:
Farro della Garfagnana 150 g
Ricotta 250 g
Parmigiano 30 g
Uova 1
Sale e pepe

Impastare la farina con il sale e l'olio, aggiungendo via via il latte tiepido, fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Nel frattempo lessare il farro in acqua salata, lasciandolo al dente. Una volta scolato il farro, lasciandolo raffreddare alcuni minuti, unirlo alla ricotta, al parmigiano e all’uovo, aggiustando di sale e pepe. Stendere la pasta e foderare una teglia, precedentemente imburrata e infarinata (o utilizzando la carta da forno), poi riempire con l’impasto. Cuocere in forno a 200°C per circa 30 minuti.

9 commenti:

  1. Che bella ricetta... mi ha fatto ricordare i sapori di una volta...grazie

    RispondiElimina
  2. Ci racconti qualcosa della Garfagnana??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un territorio magnifico tra le Alpi Apuane e l'Appennino, ricco di prodotti tipici eccezionali. La cosa migliore è che tu venga a conoscerla di persona.

      Elimina
  3. Ho navigato un po'nel tuo blog e ho visto delle foto bellissime...... Come si fa a fare delle foto belle come le tue?

    RispondiElimina
  4. Per quanto faticoso possa essere quando un lavoro piace diventa leggero appagante ecc. Complimenti . Buona giornata e auguri.

    RispondiElimina
  5. Complimenti, i tuoi articoli sono sempre originali e interessanti e le tue ricette gustose e invitanti! Buona giornata!

    RispondiElimina